CfP Convegno internazionale “Percorsi, contatti, migrazioni, dualismi: Nord/Sud e Mediterraneo nella lingua, nella letteratura e nella cultura italiana” (Debrecen, 14-15 maggio 2020) – scadenza per l’invio delle proposte: 31 gennaio 2020

———- Forwarded message ———
Da: Paolo Orrù <paolo.orru1@gmail.com>
Date: lun 18 nov 2019 alle ore 10:50
Subject: CFP – “Percorsi, contatti, migrazioni, dualismi” – International conference

Care colleghe e cari colleghi,

invitiamo tutti gli interessati a inviare una proposta di intervento per la conferenza internazionale
Percorsi, contatti, migrazioni, dualismi: Nord/Sud e Mediterraneo nella lingua, nella letteratura e nella cultura italiana 

14-15 maggio 2020 – Università di Debrecen – Dipartimento di Italianistica

Il difficile rapporto tra Nord e Sud è oggetto costante di dibattito e confronto in Italia. Quasi quotidianamente l’attualità ci ricorda l’esistenza della questione meridionale attraverso i dati macroeconomici o sociali. Il Sud sembra essere perennemente condannato a un ruolo marginale e subalterno, una “palla al piede” della nazione.

Il dualismo tra le due aree del Paese ha accompagnato l’intera storia unitaria fin dal suo principio e ha pervaso i maggiori snodi della sua storia. Ma la contrapposizione prima ancora che essere economica e sociale è nata soprattutto come oggetto culturale, come costruzione discorsiva e di senso.

La relazione tra i due punti cardinali si articola poi in un senso più ampio se guardiamo al contesto del Mediterraneo. Il “mare di mezzo” ha recuperato di recente la sua centralità ed è diventato uno spazio di confine e contatto che rende visibili a occhio nudo le cesure tra Nord e Sud globali. Da questo punto di vista, l’Italia si è trovata al centro di movimenti migratori che in 20 anni non solo ne hanno cambiato l’assetto demografico e linguistico, ma hanno anche dato vita a filoni artistici e letterari di estremo interesse.

Gli ultimi anni hanno visto il moltiplicarsi di riflessioni critiche sul tema da punti di vista metodologici differenti (storici, culturali, letterari). Il meridione italiano e il Mediterraneo sono diventati così oggetti epistemologici di grande rilevanza, alla ricerca di contatti, percorsi, mappe e visioni alternative della nostra conoscenza dello spazio.

La conferenza intende, dunque, riflettere sul tema del dualismo Nord-Sud come costruzione di senso che struttura l’identità nazionale italiana e il suo ruolo nel Mediterraneo, anche e soprattutto attraverso opere, teorie e metodi che sfidano e superano tale impostazione.

Vogliamo continuare un percorso iniziato un anno fa con una prima conferenza dedicata a questo tema (“Vecchie e nuove questioni: il dualismo Nord Sud”) e proseguito con un volume di recente uscita

L’approccio della conferenza è multidisciplinare e sono invitati contributi da qualsiasi campo dell’italianistica: linguistica, letteratura, storia, studi culturali, traduzione, scienze sociali, cinema e arti.

Relazioni plenarie:

Maurizio Trifone (Università di Cagliari)
Andrea Manganaro (Università di Catania)
Carmine Pinto (Università di Salerno)

Temi e questioni da considerare per le proposte di contributo includono, ma non sono limitate a

Linguistica:

–        la costruzione discorsiva e linguistica della questione meridionale e del Mediterraneo;

–        testi e scriventi a cavallo dell’Unificazione;

–        percezione e rappresentazione del dualismo Nord-Sud attraverso la lingua; 

–        lingue migranti, nuovi italiani e loro rappresentazioni (nella letteratura e nei media).

Letteratura e studi culturali:

–        elaborazioni letterarie del Mezzogiorno e loro rapporto con la letteratura europea e mondiale;

–        la letteratura migrante e lo spazio del Mediterraneo;

–        il dualismo Nord-Sud nel cinema, nella musica e nelle arti;

–        prospettive post-coloniali e de-coloniali allo studio della questione meridionale e del Mediterraneo.

Storia e scienze sociali:

–        studi storici e approcci critici alla storiografia sulla questione meridionale;

–        la costruzione geografica del dualismo Nord-Sud;

–        il dualismo Nord-Sud (Italia ed Europa) nei media e nella comunicazione politica.


Le lingue della conferenza saranno l’italiano e l’inglese. Gli interventi avranno una durata di 20 minuti (+10 minuti per la discussione).

Gli abstract andranno inviati in un file Word/Pdf agli organizzatori Paolo Orrù e Laszlo Pete (paolo.orru@arts.unideb.hu, pete.laszlo@arts.unideb.hu) e dovranno contenere le seguenti informazioni: 

nome, affiliazione, recapiti, titolo del contributo e abstract (max 350 parole), una breve nota bio-bibliografica.

La scadenza per l’invio delle proposte è il 31 gennaio 2020. La notifica di accettazione avverrà entro il 15 febbraio 2020.

È prevista la pubblicazione degli atti in volume con procedura peer-review.

Un cordiale saluto

Paolo Orrù (PhD)Professore aggiunto di Linguistica italianaDipartimento di ItalianisticaUniversità di Debrecen (HU)Olasz Tanszék, 4032, Debrecen, Egyetem tér 1

Assistant professor in Italian LinguisticsItalian Studies DepartmentUniversity of Debrecen (HU)Olasz Tanszék, 4032, Debrecen, Egyetem tér 1

Link: https://italdebconferenza.wixsite.com/percorsicontatticonf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...